Corso Sicurezza Domestica

Un corso gratuito per casalinghe perchè la sicurezza domestica è proprio ciò di cui sentivamo fortemente il dovere di erogare. Le casalinghe, sono soggette a pericoli costanti nel normale svolgimento dei loro compiti in casa, fin troppo spesso accadono incidenti, solo per aver sottovalutato i rischi che incombono durante le fasi della comune attività domestica.

I Rischi dell’attività domestica

I rischi dell’attività domestica sono tanti, ma proviamo ad elencarne alcuni tra quelli piu comuni

  • Rischio di Elettrocuzione
  • Scivolamenti
  • Cadute
  • Movimentazione Manuale dei Carichi

I Rischi Del Lavoro Domestico

Gli infortuni e le malattie legati al lavoro svolto in ambito domestico non sono dovuti al caso, per questo si possono e si devono evitare, attraverso la prevenzione, facendo in modo che questi rischi siano eliminati o comunque ridotti al minimo, per svolgere le nostre azioni quotidiane in condizioni di sicurezza.
Questo manuale informativo è uno strumento utile a far si che il tuo ambiente dove tu ti senti più sicuro la tua casa sia davvero il più sicuro.
Il fine di tale opuscolo informativo è che possono risultare necessarie le nozioni in esso contenute così da ridurre la possibilità di avere un infortunio, che può provocare danni talvolta con conseguenze anche di una certa entità.
E’ un tema di primaria importanza per la salute dei cittadini: oltre 2.000.000 sono gli incidenti domestici che avvengono ogni anno e basta poco, veramente poco per evitarne la gran parte. La casa, oggi, è simile ad una piccola impresa dove sono in funzione, a ritmo pressoché continuo, macchine e impianti, mentre costantemente fanno il loro ingresso nuovi materiali e apparecchiature. L’ evoluzione della tecnologia ha introdotto nuove attrezzature in sostituzione a quelle usate in passato.
I rischi connessi all’ utilizzo sia delle attrezzature obsolete che di quelle moderne, sono molteplici…. Perchè gli incidenti pià comuni avvengono in casa? Gli incidenti che avvengono in casa sono dovuti ad una serie di cause diverse. A volte avvengono perché gli elementi che costituiscono le nostre case (i pavimenti, i muri, le finestre) o gli arredi (le poltrone, i tavoli, gli oggetti) non sono stati progettati o realizzati in modo corretto, ma molto spesso perché tutti noi non li utilizziamo bene, ma compiendo cosi dette “a rischio”. Importante è non sottovalutare Lo stesso gli oggetti e gli utensili presenti in casa: forbici, coltelli, elettrodomestici in cucina, sostanze chimiche per il lavaggio, sgrassaggio, ferro da stiro, che fanno si di far essere presenti tante tipologie di rischi. Principali rischi in ambito domestico

  • SCIVOLAMENTI e CADUTE
  • USTIONI
  • RISCHIO ELETTROCUZIONE
  • MOVIMENTAZIONE MANUALE DEI CARICHI

Scivolate e Cadute Domestiche

Le cadute sono l’incidente più frequente tra i bambini e i ragazzi.I bambini, per la loro naturale curiosità, si arrampicano ovunque. Le scale sono quindi un elemento molto pericoloso!!! Quante volte siete venute giù di corsa, magari con le pantofole di stoffa? E quante volte siete salite o scese per le scale con i pacchi in mano senza nemmeno riuscire a vedere i gradini? Anche le scale a pioli possono fare brutti scherzi, specie se speriamo di arrivare ovunque. Infine la caduta più comune: quella sul pavimento. Chi non è inciampato o scivolato almeno una volta sul pavimento, sui tappeti o sugli zerbini di casa? Le cause possono essere diverse, troppa cera che rende scivoloso il piano di calpestio o un tappeto non perfettamente aderente a terra.
Infine la caduta più comune: quella sul pavimento. Chi non è inciampato o scivolato almeno una volta sul pavimento, sui tappeti o sugli zerbini di casa. Le cause possono essere diverse, troppa cera che rende scivoloso il piano di calpestio o un tappeto non perfettamente aderente a terra.

I Luoghi di maggior rischio

La percentuale di cadute a causa di faccende domestiche, sembra sia maggiormente marcata in luoghi come le scale, il balcone ed il pavimento.

Rischio Elettrocuzione Domestica

Il fenomeno meglio conosciuto come “scossa” elettrica, viene propriamente detto elettrocuzione, cioè condizione di contatto tra corpo umano ed elementi in tensione con attraversamento del corpo da parte della corrente. La gravità delle conseguenze dell’elettrocuzione dipende dall’intensità della corrente che attraversa l’organismo, dalla durata di tale evento, dagli organi coinvolti nel percorso e dalle condizioni del soggetto. Per il rischio di elettrocuzione bisogna adottare precise precauzioni.
Impianti Elettrici non a norma possono comportare il rischio di folgorazione, corto circuito ed incendio.

Prevenire il Rischio

Per prevenire il rischio si devono adottare le misure cautelative esposte:

  • Predisporre “la messa a terra dell’impianto elettrico”
  • Proteggere l’impianto elettrico con l’interruttore differenziale
  • Installare prese con alveoli schermati

Intossicazioni da Gas Casalinghi

Il fuoco si sviluppa nelle abitazioni quando, senza controllo, vengono accostate sostanze infiammabili ed elementi che possono innescare incendi. Sostanze infiammabili come Legno, carta, tessuti di arredamento e abbigliamento Alcool, trielina, vernici , Gas metano, GPL possono essere cause di rischio da Intossicazione.

Prevenire i Rischi

  • Non Lasciare i fornelli accesi esposti a correnti d’aria che potrebbero spegnere la fiamma
  • Chiudere il rubinetto, aprire le finestre e non attivare comandi elettrici, se senti un forte odore di gas
  • E’ consigliabile installare sensori del Gas
  • E’ preferibile collocare esternamente le caldaie a gas; se sono all’interno, che siano del tipo “a fiamma protetta”, marchiata CE
  • Chiudere il rubinetto principale se non vengono utilizzati per molto tempo gli apparecchi a gas
  • Assicurarsi che nell’ambiente, dov’è collocata la caldaia a gas, sia garantita un’apertura esterna di aerazione permanente

Intossicazioni da Fumo Domestico

Per pervenire il rischio di fumi da gas domestici occorre:

  • Prudenza
  • Non lasciare mai sul fuoco pentole con liquidi in ebollizione senza prestare attenzione
  • Areare i locali dopo una fuoriuscita di gas ed evitare di accendere fiamme e luci
  • Usare guanti ignifughi per evitare ustioni

 

Movimentazione Manuale dei Carichi Domestici

Per movimentazione manuale dei carichi in ambito domestico possono intendersi il sollevamento di scatole, recipienti contenenti liquidi e/o solidi o il salire scale sollevando e/o movimentando pesi.

I RISCHI RELATIVI ALLA POSTURA SONO

MAL DI SCHIENA
SPOSTAMENTO VERTEBRE
STRESS FISICO

COME PREVENIRE I RISCHI ?

Non assumere posture scorrette:
Lunga permanenza in piedi;
Estensione continua delle braccia verso l’alto;
Testa reclinata all’indietro,
Tronco piegato in avanti
Schiena incurvata

Svolgere operazioni adatte alla propria eta’.
Non arrampicarsi troppo in alto (soprattutto senza sostegni adeguati);
Non sporgersi troppo in avanti (soprattutto se non vi sono protezioni)
Non compiere azioni senza interrogarsi sulle proprie possibilità di reazione
Non manovrare pentole di liquido bollente, se non si è sicuri del percorso e dell’appoggio
Non compiere percorsi difficili (scivolosi o con ostacoli), se non si hanno le mani libere
Non sollevare pesi con la schiena incurvata in avanti
Non spostare pesi ad altezze inferiori al ginocchio o superiori alle spalle

 

 

Intossicazioni da Solventi e Detergenti

Le sostanze nocive e corrosive sono evidenziate su solventi e detergenti mediante delle immagini raffiguranti simboli. Pertanto quelli che riportano una tale simbologia vanno usati e conservati osservando modalità precise perché comportano gravi rischi di intossicazioni.

QUALI SONO I RISCHI

INGESTIONE DI SOSTANZE NON CONOSCIUTE
CONTATTO CON SOSTANZE CORROSIVE

COME PREVENIRE I RISCHI ?

Ogni prodotto chimico deve essere oggetto di una specifica attenzione e di completa conoscenza da parte del consumatore.
L’acquisto deve essere fatto quando se ne ha effettivamente necessità, evitando così di conservare inutili scorte che comportano notevoli problemi per una loro conservazione sicura.
E’ indispensabile attenersi scrupolosamente alle istruzioni fornite dalla casa produttrice per quanto attiene alle dosi ed alle modalità di impiego.
Il luogo di conservazione deve essere assolutamente fuori dalla portata dei bambini e chiuso a chiave. Possibilmente prodotti analoghi devono essere riposti insieme (veleni con veleni, infiammabili con infiammabili, ecc.) in modo da ridurre eventuali errori nel prelievo del prodotto e nei successivo uso corretto.
I prodotti devono essere immediatamente riposti negli idonei spazi appena entrano in casa, non lasciandoli incustoditi e fuori posto.
Ogni sostanza deve essere conservata nella sua confezione originale. E’ assolutamente vietato travasare sostanze in altri contenitori, magari non identificabili nel loro pericolo potenziale.
Preferire contenitori dotati di tappo di sicurezza a prova di bambino. Deve essere posta un’adeguata attenzione nel loro smaltimento e non vanno gettati nella spazzatura ordinaria.
Per le sostanze infiammabili è indicato un armadietto, meglio realizzato in metallo, posto all’esterno e dotato di un numero adeguato di fori di aerazione.

 

 

Urti Tagli e Lacerazioni

Botte, lividi, ecchimosi, tutti nomi per definire un brutto impatto contro un elemento o una persona. Può succedere infatti di non accorgersi di una porta aperta di scatto, di qualche oggetto dimenticato in giro (magari un giocattolo che proprio non doveva essere lì o di non vedere una colonna che in realtà è sempre stato in quel punto. Sono piccoli incidenti per fortuna, ci si sbuccia un po’ il naso e si riparte, ma sarebbe meglio evitarli. Basta qualche attenzione in più. Si urta, provocandosi lividi, qualche sbucciatura e tagli contro: Finestre e porte , oggetti e utensili e Persone muri e pilastri . Ci si può tagliare con i vetri delle finestre con gli utensili da cucina con i vetri delle porte interne, specialmente se si ha la cattiva abitudine di camminare al buio per casa. D’accordo che conosci bene la tua abitazione, ma è meglio accendere le luci. Sono molto pericolose anche le finestre. Può capitare infatti di non accorgersi di una finestra lasciata aperta su un corridoio e di andarci a sbattere. Nella migliore delle ipotesi potresti procurarti solo un brutto livido, ma anche qualche taglio.

Come Prevenirli

Adoperarsi per ottenere sempre un’ illuminazione adeguata:
Non camminare al buio
Non dimenticare oggetti sparsi per la casa.

APPLICARE sagoma colorata che riveli la presenza di porte a vetri (basta evidenziarle!!!)
APPLICARE una cornicetta di legno in colore contrastante se c’è una colonna isolata o uno spigolo di un muro affinché lo renda più evidente.

 

Stress da Lavoro Domestico

Lo stress da lavoro in ambito domestico come la casa in disordine, i panni da lavare, cucinare per tutta la famiglia e le bollette da andare a pagare sono cose molto più stressanti del lavoro in ufficio. Gli esperti citano il lavoro domestico come stress dannoso per la salute del cuore e lo dimostra il fatto che le donne spesso hanno la pressione arteriosa più elevata di quella del loro partner. Lo stress, le preoccupazioni, i disagi psicologici ma anche gli stati d’animo eccessivamente euforici, possono essere causa di disattenzione e far trascurare precauzioni e comportamenti corretti. È più facile subire un infortunio se si è affaticati o eccitati per troppi impegni, in ansia o eccessivamente sicuri. Lo stress colpisce praticamente tutti, ormai neanche i bambini ne sono immuni. Sviluppare dipendenza da questi costosi gadget tecnologici è molto facile, ce li abbiamo sempre in mano e, ormai, non riusciamo a farne a meno. Pensate che di recente uno studio aveva rivelato che la perdita di un oggetto ormai indispensabile come il cellulare, può farci stare male come avessimo perduto un animale di casa, un cucciolo di cane, ad esempio. Ma la dipendenza da smartphone e affini crea nella nostra mente dei problemi legati all’eccesso di stimolazione continua che intorpidisce i sensi e altera l’umore. Secondo quanto sostenuto dai ricercatori della Lancaster University , infatti: “Le tecnologie del computer possono creare dipendenza perché sono psicoattive: alterano l’umore e scatenano sentimenti di euforia. Essere sottoposti a sovraccarico costante di dati o informazioni presenta il rischio reale di ignorare o dimenticare le informazioni di cui si ha davvero bisogno e, in più, si ha come risultato meno controllo sulla propria vita”. Una condizione estrema, naturalmente, che può essere alleggerita semplicemente avendo cura di mettere da parte per un po’ i nostri adorati smartphone e tablet vari, e magari, uscendo “senza nulla” a farci una bella passeggiata corroborante e rilassante nella natura. Pertanto è necessario conoscere le strategie per prevenirlo, curarlo e limitarne l’insorgenza preferibilmente con rimedi naturali.

Rimedi Possibili

IMPARA a dare priorità alle cose da fare, rispettando le tue caratteristiche e i tuoi bisogni. La fatica o l’eccesso di impegni non sono buoni compagni della qualità della vita.
FERMATI e rifletti, quando l’ansia interferisce e condiziona la tua vita.
Non dimenticare oggetti sparsi per la casa.
FAI IN MODO di evitare l’assuefazione alle cose che, non solo espone ai rischi della disattenzione, ma fa perdere anche il piacere di ciò che si sta facendo.

 

Assicurazione Infortuni Domestici

Con la legge n. 493 del 1999 per la prima volta lo Stato ha riconosciuto, con l’introduzione della tutela degli infortuni domestici, il valore sociale del lavoro prestato in casa per la cura del nucleo familiare. In attuazione di tale legge, dal 1 ° marzo 2001 è stata resa obbligatoria l’assicurazione contro gli infortuni domestici, la cui gestione è stata affidata all’INAIL.

Chi Bisogna Assicurare?

Sono tenuti ad iscriversi coloro che, in età compresa tra 18 e 65 anni, svolgono abitualmente il lavoro per la cura della propria famiglia e dell’ambiente in cui dimora. Sono esclusi coloro che svolgono altra attività lavorativa.

Chi non si deve Assicurare?

Sei escluso dall’obbligo assicurativo se:

Hai Meno Di 18 Anni O Più Di 65 Anni
Sei Un Lavoratore Socialmente Utile (Lsu)
Sei Titolare Di Una Borsa Lavoro
Sei Iscritto A Un Corso Di Formazione E/O A Un Tirocinio
Sei Un Lavoratore Part Time
Sei Un Religioso

Quanto costa ?

Il premio annuo è di Euro 12,91, non frazionabile su base mensile ed è deducibile ai fini fiscali. Il premio è a carico dello Stato se l’assicurato ha un reddito che ha un reddito personale complessivo lordo fino a 4.648,11 euro annui oppure fa parte di un nucleo familiare il cui reddito complessivo lordo non supera i 9.296,22 euro annui. Per usufruire di tale agevolazione basta una semplice autocertificazione.

Quando e come si paga ?

Il premio deve essere pagato entro il 31 gennaio di ogni anno, utilizzando lo specifico bollettino postale intestato all’INAIL. Anche coloro che sono a carico dello Stato, entro la stessa data, devono presentare all’INAIL l’autocertificazione.

A cosa ha diritto l’assicurato ?

Quando dall’infortunio deriva una inabilità uguale o superiore al 33% (con esclusione dei casi mortali) all’assicurato spetta una rendita mensile esentasse e per tutta la vita, proporzionale all’invalidità subita.